Read a book day è più una sfida che una celebrazione. Riesci a leggere un libro in un giorno? Scopriamo insieme l’origine di questa iniziativa culturale.

Storia della giornata internazionale “Read a book day”

Come suggerisce il nome dell’iniziativa, il Read a book day è nato in America. Diversamente dal “World book day“, previsto per il 23 aprile di ogni anno, questa iniziativa si celebra ogni 6 settembre. L’obiettivo non è solo celebrare la letteratura, ma soprattutto trovare il tempo per leggere un libro in un giorno.
Benché sia difficile riuscire nell’impresa in sole 24 ore, la finalità principale è anche quella di riaprire le pagine del proprio libro preferito, riscoprire le frasi che ci hanno colpito maggiormente, magari riprovando le stesse emozioni delle prima lettura.

Quanti libri leggi in un anno?

Stando ai dati statistici degli ultimi anni, il 47% della popolazione mondiale riesce a leggere almeno fra uno e cinque libri annuali. Invece, solo il 9 percento legge più di venti testi. Purtroppo, una discreta percentuale (17%) non riesce a leggere neanche un libro. Quest’ultimo, è un dato preoccupante soprattutto se pensiamo che nel 2020 vi sono differenti modi di approcciarsi alla lettura. Basti pensare agli e-book. Nonostante tutto, la lettura rimane un “esercizio” per poche persone.

Condividere la lettura sui social media

Uno degli aspetti più interessanti dell’iniziativa è quella di poter condividere online le proprie impressioni sulle proprie letture. Grazie all’utilizzo dell’hashtag #readabookday, infatti, è possibile pubblicare post mirati all’evento del 6 settembre. In particolar modo, Instagram è divenuto nel tempo il social più indicato per poter postare foto delle pagine lette oppure immagini testuali con le citazioni preferite di un testo particolare.
L’ambito “social” non è affatto un aspetto da trascurare, soprattutto in un momento storico in cui il web ha unito ed avvicinato le persone.

La lettura, l’arma di ogni Moderno Sognatore

Alla base dell’essere un Moderno Sognatore vi è anzitutto la letteratura. Assieme all’arte, alla musica, a tutte le altre espressioni artistiche, leggere è sicuramente una delle “armi” del Modern Dreamer. Ogni Moderno Sognatore può, infatti, scegliere il proprio genere, sfogliare le pagine dei propri libri preferiti ed immergersi in essi. In questo modo, può alimentare la propria anima, connessa con il Mondo che lo circonda.