Giornata Mondiale contro la Crudeltà verso gli Animali, ovvero credere nel sogno di non veder soffrire più nessuna creatura.

Le torture di cui nessuno parla

Nonostante sia stata istituita la Giornata Mondiale contro la Crudeltà verso gli Animali, questo drammatico tema non viene trattato come si dovrebbe dai media.
Se dovessimo fare degli esempi, basti pensare che cani e gatti vengono uccisi e torturati ogni anno.
L’Associazione Italiana Difesa Animali e Ambiente (Aidaa) afferma che, ogni anno, vengono uccisi oltre 15 mila animali.  Se dovessimo fare un rapporto giornaliero, infatti, si contano quasi 142 animali al giorno.

La violenza che passa sui social

Il drammatico caso diviene ancora più grave se si pensa al boomerang della comunicazione. Molto spesso, purtroppo, gli atti di violenza girano sui maggiori social. Video e foto di torture vengono diffusi in gruppi privati, sia su Facebook che Telegram. Per quanto molto spesso vengano fortunatamente bloccati, tale fenomeno non conosce momenti di cedimento.
Proprio per questo, è essenziale che i media ne parlino. Tenere sempre acceso il tema è il primo passo per sollecitare l’opinione pubblica a indignarsi.

La legge contro il maltrattamento di animali

Fortunatamente, il nostro sistema giuridico prevede una legge contro la violenza di animali. Nello specifico, esiste la legge del Codice penale n ° 189 del 20 luglio 2004  chiamata “Disposizioni concernenti il divieto di maltrattamento degli animali, nonché di impiego degli stessi in combattimenti clandestini o competizioni non autorizzate“.
Grazie ad essa, dal 2004, le violenze perpetuate nei riguardi di animali domestici e non domestici vengono perseguite secondo le norme di legge.
Nonostante tutto, la strada per un perfetto sistema sociale e giuridico è ancora lungi dal compiersi.

Il sogno della non violenza

LERÊVERIES crede fortemente che, discutendo di questo tema nel giorno della sua ricorrenza, sia un modo per focalizzarne l’attenzione. La nostra community, infatti, è sensibile alla tutela del Pianeta. Salvaguardare la Natura e gli esseri che la abitano, è un modo per testimoniare il coraggio di essere Moderni Sognatori.